Piccolo Agone Placidiano di Ravenna: Il Liceo Classico Parmenide incontra il Liceo Classico Dante Alighieri di Ravenna.

Il Parmenide delle eccellenze: i nostri alunni premiati al Piccolo Agone Placidiano di Ravenna.

AgonePlacidiano3Sabato 23 maggio u.s., nel sontuoso salone del Palazzo dei Congressi a Ravenna, tre nostri alunni del Liceo Classico: Mariagabriella Leo e Luongo Giuseppe della IVA ginnasiale e Angela D'Angelo della VB ginnasiale, sono stati premiati per la loro bravura nella traduzione di testi dal greco antico.
A loro si aggiungono Gianluca Feo (IVA ginnasio), Domenico Tortoriello, Annalaura Mautone (IVB ginnasio), Pasquale Molinaro, Donatella Faracchio (IVC ginnasio), Margherita Farnetano, Ludovica Maria Giordano (IB Liceo Classico), Pia Scarpa (IIA Liceo Classico), ugualmente selezionati e premiati "a distanza", attraverso l'invio di attestati di merito e fervide congratulazioni da parte degli organizzatori ravennati.
Tutto è cominciato qualche mese fa, con l'adesione del nostro Istituto a questo agone di traduzione dal greco antico, che finalmente coinvolgeva anche gli alunni delle prime classi e non solo delle terminali.
Per i nostri alunni la partecipazione ad eventi del genere acquista un sapore del tutto particolare: misurarsi con le eccellenze di realtà scolastiche e territoriali diverse dalle proprie, scoprire che l'amore vero per il mondo classico è un denominatore culturale capace di accomunare fortemente, rappresentano degli importanti moventi di motivazione personale.
Importante è anche acquisire la consapevolezza che "essere primi" comporta, oggi più che mai, la responsabilità della rappresentanza, dell'esempio e del miglioramento attivo e proficuo della realtà in cui si vive.

Eugenia Rizzo

_________________________________________

Di seguito una bel resoconto sull'Agone di Angela D'Angelo, della classe V B ginnasiale, che è stata nella "Città di Galla Placidia":

«Sabato 23 maggio, al Palazzo dei Congressi a Ravenna, si è svolta la premiazione del Piccolo Agone Placidiano, gara di traduzione dal greco antico all'italiano indetta dal Liceo Classico "Dante Alighieri" di Ravenna e tenutasi lo scorso 10 aprile presso i Licei italiani partecipanti, tra i quali anche il "Parmenide".
In occasione della manifestazione, l'auditorium del Palazzo dei Congressi era gremito di ragazzi, genitori ed insegnanti provenienti da tutta Italia; a dare il via all'evento, il caloroso saluto della Dirigente Scolastica del "Liceo Alighieri", prof. Patrizia Ravagli, seguito dagli interventi dell'Assessore alla Cultura del Comune di Ravenna Ouidad Bakkali e del Viceprefetto Antonio Giannelli. A seguire, l'emozionante ed interessantissimo discorso del prof. Camillo Neri, Ordinario di Lingua e letteratura greca presso l'Università di Bologna, sul tema "Schiavitù e libertà nel mondo greco", con riferimenti ed analisi di brani di celebri e diversi autori classici quali Omero, Tucidide, Euripide e Platone; l'intervento, ampliato ed impreziosito da alcune riflessioni sulla schiavitù al giorno d'oggi, si è concluso con l'affermazione che ciò che rende un uomo effettivamente libero sia il servizio, ovvero lo svolgere senza costrizioni, con interesse, dedizione e passione, il proprio dovere.
Un'affascinante e ben organizzata manifestazione, dunque, quella tenutasi a Ravenna, splendida capitale imperiale e "capitale italiana della cultura 2015"; come sottolineato dall'Assessore Bakkali, eventi come il Piccolo Agone sono delle perle di luce, di speranza in questa società sempre più veloce e frenetica.
Il greco antico non è una lingua morta: come dimostrato dall'intervento del prof. Neri, gli autori classici sono capaci di oltrepassare le brume del tempo e di farci comprendere l'uomo, sorprendendo noi "moderni" per la profonda e meticolosa analisi della psiche umana.
Partecipare al Piccolo Agone Placidiano, dedicato all'imperatrice romana Galla Placidia, è stata per me un'esperienza nuova ed interessante. Vorrei concludere ringraziando l'Istituto Parmenide e le docenti di Lettere, che hanno dato la possibilità, a me e ai miei compagni "di viaggio", di ampliare i nostri orizzonti ed arricchire il nostro sapere traducendo brani di opere classiche che prima non conoscevamo approfonditamente».

 

...e per completare: qualche flash  e (QUI) un breve FILMATO, girato a Ravenna, per rivivere il momento della premiazione dei ragazzi del Parmenide.

 

                              AgonePlacidiano1          AgonePlacidiano2  

 

   AgonePlacidiano4

(dal Parmenide, 27 maggio 2015)